La seconda edizione del Festival Nivarata e il rito della Granita Siciliana che si è svolta ad Acireale dal 13 al 16 giugno 2013 è stato uno strepitoso successo di pubblico: oltre 20.000 le presenze registrate.

Nei quattro giorni della manifestazione sono stati prodotti e distribuiti circa 3.000 kg di granita.

I visitatori, giunti in città da ogni parte della Sicilia e d’Italia, hanno potuto gustare nell’area Relax la qualità e il sapore della vera granita siciliana DOC, disponibile nei tanti stand lungo il circuito.

Questa edizione ha aperto le porte alle realtà regionali: i maestri pasticcieri locali e i gelatieri provenienti dalle altre province siciliane si sono sfidati nel concorso “Granita dell’anno”.
Ogni concorrente gelatiere ha presentato due granite: una dal gusto tradizionale, e un’altra dagli ingredienti e dal nome di sua invenzione.

La gara si è svolta in un laboratorio attrezzato di 100 m², allestito per la manifestazione.

Il laboratorio ha anche accolto il Granita Lab, speciali visite guidate dove venivano mostrate ai visitatori i macchinari e i metodi di lavorazione della granita.

A decretare i due vincitori dell’anno 2013 sono stati il pubblico, e una giuria tecnica composta da grandi nomi della cucina e dello spettacolo:

– Nino Aiello;
– Francesco Patané;
– Andy Luotto;
– Arnaldo Conforto;
– Marco Cavara.

Ad aggiudicarsi la vittoria per la giuria tecnica è stata la Granita “Freschezza di Torte Storte”, di Monika Rodzen della pasticceria Torte Storte, mentre la giuria popolare ha premiato vincitrice la Granita “Delizie dell’Etna”, di Concetto Puglisi del Bar Re Dolce e Freddo.

Nel contempo, altri due contest a tema granita hanno animato la manifestazione: il concorso fotografico e il concorso “Vetrine da gustare” che ha coinvolto i negozianti acesi.
In “Vetrine da gustare“a sfidarsi sono stati i negozianti acesi ispirandosi, nell’allestimento delle loro vetrine, al tema “granita siciliana”.
A decretare la vittoria di una delle due vetrine premiate è stata una giuria tecnica di professionisti:

– Rosy Castorina;
– Umberto Naso;
– Giuseppina Radice.

La giuria ha premiato la vetrina di Fotottica Tomarchio, mentre il pubblico ha decretato vincitore il negozio Les Rêves en Rose.

Tantissime inoltre le attività che hanno animato la kermesse gastronomica: i cooking-show, i dibattiti, la mostra storica della granita e di Don Angilinu ‘u gilataru con opere realizzate dagli allievi del Liceo Artistico di Acireale, le attività per bambini, gli itinerari culturali e naturalistici, i momenti musicali, la mostra mercato dedicata agli Artigiani degli Antichi Mestieri, gli artisti di strada e le sfilate di mezzi d’epoca.

Degne di nota, le dimostrazioni di gelateria del maestro sardo Graziano Pranteddu, dedito alla divulgazione delle più antiche tradizioni dolciarie della sua regione, tra le quali la Carapigna, la granita al limone tipica della Sardegna.

La seconda edizione della Nivarata ha ottenuto uno strepitoso successo; una festa di sapori e saperi in onore di un prodotto dolciario artigianale di cui sono ancora poco note, al di fuori dei confini regionali, le tecniche di preparazione e la genuinità delle materie prime interessate e che, quindi, può ambire al titolo di ambasciatore della Sicilia e dei suoi prodotti nel Mondo.